mercoledì 2 dicembre 2009

Cicoria saltata

Eccomi qui di nuovo a riscrivere i miei soliti strani stati d'animo.
Beh che dire...? Da dove iniziamo?
Sarò sincera al 100% con voi, a me non piace per niente questo periodo, mi mette una tristezza a e un senso di vuoto assurdo...
Mancano quasi tre settimane a Natale e già sento l'angoscia che si prende il suo bel posticino, per poi farmi partire per i miei ricordi...
Ognuno di noi ha dei ricordi belli o brutti e sia nel bene che nel male servono a farti crescere e a farti amare ogni minimo momento della Vita...
Passano i giorni e gli anni e i ricordi rimangono indelebili, fermi lì, ad aspettarti in quei brutti momenti di nostalgia, proprio in quei momenti in cui vorresti stringere forte-forte quelle persone tanto speciali, ma che malgrado tutto, non ci sono più ...
Purtroppo la Vita é fatta così, toglie e da allo tempo stesso, ma ti aiuta a forgiare il proprio carattere per qualsiasi tipo d'esperienza...
Ogni volta é così, finisco con il ritrovarmi a pensare, con l'amarezza in bocca e con gli occhi piene di lacrime... Però é giusto così, é giusto sforgarsi, per poi asciugarele lacrime e riprendere possesso della Vita di tutti i giorni...
Torniamo a noi, per rimanere con un po' di amarezza in bocca, vi lascio la ricetta della cicoria saltata, sperando che vi piaccia.. Io ne vado matta.. Bon Appétit...


P1010450

CICORIA SALTATA

Ingredienti

2 mazzi

1 spicchio d'aglio
3 acciughe sott'olio
un filo d'olio
sale e pepe q.b.


Mondate, lavate la cicoria. In una padella, riporre il filo d'olio, fate rosolare lo spicchio d’aglio, sbucciato e un po' schiacciato, dopodichè fate sciogliere le acciughe. Unite la cicoria e fatela saltare, mescolandola di continuo con un cucchiaio di legno in modo che si insaporisca uniformemente. Salate e pepate. Servite non appena sarà del tutto appassita.


P1010400

20 commenti:

cobrizoperla ha detto...

no no no, non va bene... ;-)
e perchè mai?

anna the nice ha detto...

Ti lascio un commento perchè condivido in pieno quello che hai scritto e penso che sia anche un sentimento comune.
Caricare di significati diversi da quelli religiosi la festa del Natale è stato deleterio per l'umanità.
Non è più un momento di rinascita spirituale, un momemto di riflessione, ma un periodo carico di aspettative...indefinite che non fanno bene all'anima.
Non ti parla una che va sempre in chiesa, ma una persona che ha bisogno di qualcosa di più dentro.
Anche i ricordi tristi possono trovare un posticino dentro di noi, perchè non si può e non si deve mai dimenticare.
E allora... un bel respiro profondo, occhi chiusi, un momento per rilassarci bene e piano piano riapriamo gli occhi e guardiamo intorno a noi solo le persone a cui vogliamo bene, quelle che vorrebbero essere amate e non hanno nessuno, organizziamo una cena semplice con regali buoni (biscotti e cioccolatini fatti in casa... libri e pensieri scritti), luci basse e fiori semplici, buona musica tranquilla.... e il Natale sarà più sereno.
Un abbraccio...
p.s. e cucina magari una cicoria dolce....

LaGolosastra ha detto...

cuoca pasticciooooonaaaa... la cicoria è troooppo amara per questi stati d'animo.
Ci vuole un kg di cioccolata!

;)
TI ABBRACCIOOOO

La cuoca Pasticciona ha detto...

Ehhhh grazie mille Anna per tutte queste parole piena di grande significato per me e mi fa anche piacere trovare qulacuno che mi capisce sul serio e non mi considera un Psicolabile... Grazie davvero tanto.. Il mio Natale di sicuro sarà uguale alla tua descrizione,mi sto cimentando in Biscottaia anziché Pasticciona... :)
Un Bacione Grande Cara Cri... e un abbraccio grazie d'essere sempre presente sei un Tesoro...

Pippi ha detto...

Cara Valentina hai ragione, ci sono dei ricordi che straziano il cuore perchè quelle persone care che non ci sono più ci mancano immensamente ma la vita va avanti ed è giusto che sia così, semplicemente non dobbiamo dimenticare, io ho imparato ad 'accarezzare ' il pensiero e il ricordo di mio papà perchè in questo modo lo porto sempre con me non mi lascia un secondo, mi intenerisce e mi riscalda il cuore come lo ha sempre fatto anche quando era vicino a me.
:-)
La cicoria mi piace da matti però forse ......concordo con le altre......magari cucina un dolcetto che aiuta .
un abbraccione alla mia topola
Pippi

Claudia ha detto...

Cucciola.... mi spiace leggere che non stai bene dentro... Purtroppo si porterà sempre dentro al proprio cuore il ricordo delle persone che non ci sono più... e i giorni che precedono il natale non fanno altro che rievocarli e sotto certi versi ci rendono tristi.. Su cara.. la vita (come dici tu) va avanti... i momenti di riflessione ci sono.. vanno bene.. poi però.. testa alta.. e un piccolo sorriso.. che sicuramente ucirà fuori se tu lo aiuti a farlo.. e la cicoria.. non è un ottimo mezzo.. meglio la cioccolataaaa.. e a iosaaaaaa :-))) Un abbraccio cara...

La cuoca Pasticciona ha detto...

Grazie Claudia, stai tranquilla era solo una piccola parentesi.. Io rido di continuo e sorrido, perchè adoro farlo e mi rende felice al 100%... bacino grazie ancora Tesoro

Konstantina ha detto...

La Golosastra ha pienamente ragione!
Buona la cicoria, ma qui ci vuole un dolcetto e vedrai che tutto tornerà a posto;))
Un bacio!

La cuoca Pasticciona ha detto...

Koko mi fai il Cataifi???? magari... grazie mille tesoro per tirarmi su anche tu il morale...

la cucina di qb ha detto...

“Tutto è relativo in questo mondo. Chieda un po' alle oche e ai tacchini la loro opinione sul Natale" (Peter Willforth)

Mi auguro di esserti riuscita a strappare un sorriso: in questo periodo mi sento anch'io come un tacchino....con la speranza che arrivi il presidente degli stati uniti che venga a liberarmi!
Un abbraccio e sono molto lieta di averti conosciuta. A presto.

La cuoca Pasticciona ha detto...

Grazie Mille Anna, ma certo che mi hai strappato uno-due-tre... sorrisi sei tavvero molto Cara... Ringrazio tutte perchè siete state davvero consolatrici e ognuna di voi mi ha regalato un bel sorriso.. bacino

kia71 ha detto...

anche a me questo periodo mi mette una certa tristezza, un senso di solitudine...
vorrei trovarmi già a gennaio

Crafty Sue ha detto...

Valentina, forse in questo periodo dell'anno si pensa di trovare più serenità ma non è sempre così purtroppo. Anche io sento tanto la mancanza delle persone care che non ci sono più specialmente mio papà che amava tanto il Natale e faceva di tutto per fare di questa festa il giorno più bello per noi figli. Cerco di fare le stesse cose che lui amava fare in questi giorni perche so che è questo che lui avrebbe voluto anche se dentro il mio cuore c'è sempre un po' di tristezza.
Un abbraccio,
Sue.

terry ha detto...

Le tue parole ed il tuo stato d'animo son comprensibili, momenti duri che chi più chi meno abbiam vissuto tutti...esperienze che forgiano, come dici tu!
il Natale vicino non è mai facile, se c'è magari qualcuno che manca...ma dobbiam sempre guardare avanti con le esperienze e sentimenti nel cuore!

bello questo piatto di cicoria...tradizione e bontà!

un caro saluto

terry

fiOrdivanilla ha detto...

a me la cicoria piace tantisimo, così cme tutte le altre verdure/ortaggi in genere e radici amare.

... Vale, si dice sempre "il tempo cura le ferite", oppure "il tempo guarisce". Non è assolutamente vero, è una delle più grosse stupidate mai sentite questa. Lo so bene io ma lo sai bene anche tu...
se non siamo noi a voler che qualcosa 'passi', il tempo non può proprio nulla. Il tempo è un qualcosa di astratto e di soggettivo, tutto qua. Siamo noi padroni del nostro tempo. Quando questo sembra a volte passare velocemente e piacevolissimamente, altre volte velocemente e inesorabilmente tanto che vorremmo poterlo fermare, altre volte ancora sembra non passare mai. Quindi? Che tempo ha, il Tempo ?

Non ti dico "stai tranquilla, tutto passerà", perhcè non è così se tu non lo vorrai.

Ti stringo forte .

Ale ha detto...

ti capisco in toto e condivido pienamente anche la passione per la cicoria !

La cuoca Pasticciona ha detto...

Ringrazio tutti di cuore e in particolare do un bacio enorme alla carissima Manu...

fiOrdivanilla ha detto...

però un bacione non amaro eh.. ;)

La cuoca Pasticciona ha detto...

Manu no no, ti mando un bacio con dentro tutta la nostra voglia di fare di vivere e di evadere ogni giorno dalla routine e con sempre quella voglia d'essere libere e felici senza dover render conto a niente e nessuno... bacino cara

fiOrdivanilla ha detto...

ecco, un bacino perfetto allora.
:)

grazie tesoro, un bacio IDENTICO al tuo anche a te..