martedì 9 marzo 2010

Polenta con capriolo e luganica in umido

Eccoci qui fra due settimane inizierà la prima vera e le previsioni di questi due giorni sono da incubo... NEVE, NEVE, NEVE e ancora NEVE in tutte le salse...
Neve in salsa amatriciana, neve alla puttanesca, neve.... e che due SFERE sta NEVE, mi sta iniziando a stancare...
Ho sempre in allarme i miei genitori " Vale vai piano!", "Vale Torni a casa?", "Vale stai attenta!"...
Embeh.. allora la sottoscritta se ne sta appartata a casina, nel nostro bellissimo e dolcissimo nido...
Sono proprio in questi momenti che ne combino di tutti colori, e trasformo la mia bellissima cucina, in una vera catastrofe...
In questo momento di freddo e gelo ho voluto provare a fare una ricetta un po' particolare, vediamo se anche a voi é piaciuto quanto a noi...


POLENTA CON CAPRIOLO E LUGANICA IN UMIDO


2 filetti di capriolo
2 luganiche
1 carota
1 cipolla
2 gambe di sedano
1 bicchiere di vino rosso
1 filo d'olio d'oliva
passata di pomodoro e acqua q.b.
sale e pepe q.b.



Lavate, mondate e tritate la cipolla, le carota, e il sedano. Rosolate con un filo d'olio il tris di verdure ed unitevi il capriolo tagliato a tocchetti (non l'ho messo a bagno nel vino perchè era un capriolo giovane, quindi non aveva il sapore di selvatico) ed infine unite la luganica.
Bagnate il tutto con il bicchiere di vino e lasciate evaporare, aggiungete la passata di pomodoro e un po' d'acqua, salate, pepate e cuocete a fuoco lento per circa 2 ore.
A circa un'oretta dalla cottura del capriolo iniziate cuocere la polenta.
Buon appetito ma state attenti a non ustionarvi con la polenta..

Polenta con capriolo e luganica in umido



Non so voi, però mi sembra d'aver attraversato il grande armadio ed essere entrata nel mondo di Narnia....

15 commenti:

terry ha detto...

Un piatto così sostanzioso e caldo è quello che ci vuole con sta neve e sto freddo!
perfetta idea!;)

Lo ha detto...

si si hai ragione...siamo a narnia..ma pure lì ad un certo punto il tempo migliorava...uffinaaaaaaaaaa....non avevo pensato ma magari stasera polenta! un bacione tesora

Dodò ha detto...

questa foto mi ha tenuta incollata allo schermo. mamma mia che bontà!

Claud ha detto...

Neve e polenta: binomio perfetto! Facciamo che polenta e trenta gradi fuori sarebbero anche meglio... facciamo che l'inverno è finito?!
Giochiamo a imbiancare la tua cucina con lo zucchero a velo per una battaglia tipo quella di "Pomodori verdi fritti alla..."? Te la ricordi la scena?!

Pippi ha detto...

Vale tu non sai quanto io ami la polenta e servita così......potrei anche svenire...visto il periodo di 'astinenza' hahahah

Max ha detto...

Continua a pasticciare cosi, i tuoi pasticci fanno venire l'acquolina e non solo, ottimo piatto. Ciao.

Giò ha detto...

Vale copriti beneeeee!!!:P
direi che la neve e il gelo polare di questi giorni ti ha fatto produrre un piatto che ci piace davvero tanto, ne mangerei un vagone! e poi profuma di baita di montagna...

Antonella ha detto...

Mamma mia che spettacolo! I piatti per cui va pazzo mio marito....se lo vede, prende la macchina e ti raggiunge.....neve permettendo! ;DD
Un bacione e buona giornata! ;*

Onde99 ha detto...

Anch'io domani sera gli do di polenta, del resto con questo freddo che c'è di meglio?

Elisakitty's Kitchen ha detto...

Ciao Cuoca! Con il freddo cosa desiderare di più di questa buona polenta sostanziosa! Un vero comfort food!

Sara Monti ha detto...

questa sì che riscalda!slurp!

Gunther ha detto...

è una ricetta che sotto la neve è l'ideale

paolo ha detto...

hai ragione anch'io sono proprio stanco da tutta questa neve e del freddo..il tuo piatto mi sembra un ottima consolazione

CucinaItaliana ha detto...

Ciao!
Partecipa anche tu al Contest di Marzo de LA CUCINA ITALIANA dedicato al TIRAMISU'!

Per info:
http://www.lacucinaitaliana.it/default.aspx?idPage=862&ID=337208&csuserid=2112&ar=

Scade il 10/04/10.
Buon lavoro!

manu ha detto...

che bontà!!!!!besito