mercoledì 7 aprile 2010

Mare e monti in cialda al parmigiano reggiano

Mai e poi mai avrei pensato qualche mese fa (vale e dire ad Agosto 2009) , di riuscire a stare bene con me stessa e trovare la mia pace interiore...
Ooooohhhh.. che paroloni... E si é così, vivo giorno per giorno, cioè alla giornata e sono felice d'aver raggiunto questo bellissimo e grandissimo traguardo.
Ammetto che non é stato semplice percorrere questo lungo e tortuoso percorso, ho avuto modo tramite Reiki, Hatha Yoga di conoscere bellissime persone e non da meno é stato FB che mi ha fatto conoscere persone con un cuore grande, una di queste é Claudia...
Mi é piaciuta da subito, una persona piena di vita, di brio e con un senso ironico tutto suo, sembriamo entrambe due bimbe in balia di un nuovo gioco, pieno di scambi intellettivi, culinari e emozionali..
Parliamo ore ore di tutto e di più, é davvero una bellissima amicizia e lei una persona davvero Speciale..
Proprio mentre parlavamo due settimane fa gli avevo detto che mi sarebbe piaciuto provare

Mr Topinambur, dopo qualche giorno abbiamo fatto un bellissimo scambio, io tra le mani avevo i mitici Topinambur e lei aveva le Mammole (perchè a lei piacciono un sacco) e ci siamo ripromesse di pubblicare una ricetta con i nostri "prodotti scambio".


Topinambur

MARE E MONTI IN CIALDA DI PARMIGIANO


10 gamberi rossi nostrani
3 topinabur
50 g di parmigiano reggiano grattato
un filo d'olio
timo fresco, sale e pepe q.b.

Mondate, tagliate a cubetti i topinambur e rosolateli in una casseruola con un filo d'olio.
Pulite per bene i gamberi e cuceteli in padella con un filo d'olio e del timo.
Munitevi di un pezzo di carta da forno, tagliatela a forma circolare, adagiatevi il parmigiano e riporre il tutto dentro al forno micro-onde per 3 minuti(si può utilizzare anche una padellina antiaderente).
Quando il formaggio si sarà sciolto prendete la cialda (mi raccomando con la carta), adagiatela a testa in giù su un bicchiere e premete per darle un po' la forma di quest'ultimo.
A cotture ultimate uggiustate di sapidità e adagiate gli ingredienti dentro alla cialda.
Questo piatto può essere utilizzato come antipasto che come secondo piatto.


Mare e Monti
P.s. Claudia ho cambiato idea, volevo assaporare al naturale il sapore del Topinambur...

Buon appetito..

31 commenti:

Fiordilatte ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Max ha detto...

Ottima presentazione e altrettanto buono come piatto, molto profumato, bravi. Ciao.

marifra79 ha detto...

Io adoro il topinambur e questo è senz'altro un ottimo modo per presentarlo in tavola!Un abbraccio

colombina ha detto...

che bel modo di preparalo, inoltre ho scoperto che il tapinanbur ha una serie di benefici sulla salute davvero notevoli!!! Bacioni e un grande abbraccio per il lungo lavoro fatto

Federica ha detto...

che bello e invitante!!

Morena ha detto...

Che bello trovare persone che in momenti poco belli riescono a far risplendere il sole..questa fortuna l'ho avuta anch'io qualche anno fa e lei mi ha praticamente salvata!!
è bello che tu abbia trovato Claudia, e mi fa molto piacere che stai bene con te stessa..molto bella anche la vostra idea di scambiarvi questi ingredienti..io non ho mai usato il topinambur ed adire la verità non lo conosco affatto, però mi hai incuriosita..
un bacione Morena

Giò ha detto...

la mia Vale in forma supersplendente!!
buoni questi cestini...ma le mammole? mi sento molto ignorante ma mi vieni in mente un incrocio tra un settenano e un fiore....

terry ha detto...

Wow adoro i topinambur... da provare coi gamberi...mi piace sta ricetta!
brava!

Barbara ha detto...

Che belle parole ho letto in questo post... sono contenta che abbia imparato a vivere meglio! Molto carino l'idea delle ricette con lo scambio degli ingredienti! Un abbraccione!

Claudia ha detto...

So cosa vuol dire trovarsi ad un bivio nella vita.. e sentirsi un pò persi.. e so che bello è contare su persone valide... che si psosono conoscere anche tramite i blog.. come è accaduto a te!!! Ottima ricetta.. .-)

Alex ha detto...

Vedo che hai saputo usarlo egregiamente! Mi piace questo accostamento con i crostacei.
Quando è venuta mia madre li ho trovati anche io e glieli ho fatti come rösti (tobinambur e patate) con salmone affumicato e salsa di cren.
Un abbraccio

anna the nice ha detto...

eccomi qui, son venuta subito a vedere questa meraviglia, che, onestamente, non mi porrei tanto il problema di mangiarla come primo, antipasto o secondo. IO me le gusterei ad occhi chiusi e basta.
Sembra e sono sicura che è speciale.
E sono anche contenta per te per la ... scoperta di una nuova dimensione interiore con te stessa.
Mi sa che dovrei cominciare anch'io.
Un abbraccio
Anna

Lady Cocca ha detto...

Sai che non l'ho mai mangiato....non riesco ad immaginare il suo gusto.....

Pippi ha detto...

Brava Vale!! Sei un raggio di sole ecco cosa sei! i momenti bui purtroppo fanno parte della vita la cosa importante è riuscire a superarli senza perdere la propria gioia di vivere! foto strepitose....posso dirlo?? hehe
un bacione
tua Pippi

il sapore del verde ha detto...

Un bel post, che scalda il cuore, è bello pensare che essere una food blogger abbia aperto così tante porte, che l'amicizia sia tra queste, che tutto possa essere migliore anche nella "vita vera"! Grazie per aver condiviso questo pensiero. Per il resto, il tuo blog mi piace molto e tornerò a trovarti. I topinambur li utilizzo spesso e sono strepitosi. Mai provati fritti in rondelline sottili sottili? Altro che le patatine! A presto. Deborah

pinguil ha detto...

è bellissima questa ricetta! completa e ben presentata.
La conquistata serenità va festeggiata.. vivere "giorno per giorno" il trucco è proprio questo.. a mie spese l'ho capito tardi ;-)

Onde99 ha detto...

Tesoro, sono felicissima di leggerti serena! Sono d'accordo con te: le filosofie orientali aiutano tantissimo! Splendido il tuo piatto, chic come tutto quello che esce dalle tue manine! ;-)

La cuoca Pasticciona ha detto...

Ma grazie a tutte quante... il sapore del topinabur assomiglia vagamente al carciofo... si trova al Naturasì..
ed é davvero gustoso, ne ho ancora una vaschettina che utilizzerò al più presto come contorno.. bacius

furfecchia ha detto...

E' da qualche settimana che ho voglia di topinambur e non riesco a trovarli... direi che l'accostamente che hai fatto è perfetto, come perfetti sono quei cestini di parmigiano... se avessi letto prima le tue spiegazioni su come farli oggi avrei avuto meno problemi con i miei cestini di pecorino...

sono contenta di sentirti così serena...
ciao tesoro e un bacio!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

ops mai mangiati i topinambur pero questo piatto mi piace mi ispira...ok vado alla ricerca dei topinambur mi hai troppo incutiosita!!!bacioni imma

Elisakitty's Kitchen ha detto...

Definrlo qualcosa di speciale è la cosa che si addice di più a questa preparazione. Squisita

Claud ha detto...

(...sto riemergendo, Vale, fra pochi giorni avrò assolutemente bisogno di ritornare al giapponese con te: merito il meglio e lo merito adesso!!)

Ha ragione Pippi: hai fatto delle foto davvero belle e la ricetta è semplice e sicuramente profumatissima - il timo è fantastico!

Alessandra ha detto...

Beh, la gran classe!
Anche io sono una fan del topinambur ma abbinato ai gamberi non l'ho mai mangiato... Rimedierò quanto prima!
Grazie per la dritta e complimenti per la ricetta bellissima.
A presto,
Alessandra

Alem ha detto...

Le cialdine al parmigiano sono diventate la mia ossessione!!!!
Le devo assolutamente provare!

Oxana ha detto...

Ciao!
Complimenti per il tuo bel blog e belle ricette!! Io non ho mangiato mai il topinambur:(.....
Bella ricetta!
A presto!

cavoliamerenda ha detto...

topinambour, questi sconosciuti...
di che sanno? Io li incontro, li perdo, li riincontro, li riperdo... ma non li ho mai provati!
mi piace l'abbinamento con i gamberi, amo molto il pesce ma non ho mai il coraggio di abbinarlo alla "terra" =)

La cuoca Pasticciona ha detto...

Hanno il titpico sapore dei carciofi invece la consistenza é quella di una patata... provali e non te ne libererai mai... bacio

Davide Castoldi ha detto...

Ciao!
Il mio ultimo post è una ricetta fatta con i cestini di formaggio. Se ti va puoi darle un'occhiatina.
Complimenti per il blog. A presto!
Davide

cavoliamerenda ha detto...

ho appena mangiato un carciofo crudo: carciofi senza spine, foglie coriacee, peli...? devono essere miei!

La Gaia Celiaca ha detto...

come ho fatto a perdermi questa sciccheria?

C&G : ha detto...

Bella la cialda al parmigiano. E ottimai dea di servirla con dei gamberi e tampinambur. mi piace! Giorgia