mercoledì 13 ottobre 2010

Pane al Philadelphia

Da quattro anni a questa parte la carissima Zorra, promuove il suo bellissimo contest sul pane, quindi parteciperò come l'anno scorso al World Bread Day 2010.

World Bread Day 2010 (submission date October 16)

Come dice lei "
Il tema è libero: preparate un pane con o senza lievito, usate il lievito naturale, sperimentate nuovi tipi di farina, aggiungete dei semini ... spazio alla vostra fantasia! "
Scuriosando qua e la per i miei blog preferiti, nel blog della carissima Morena, che a sua volta ha preso la ricetta (da cui ho preso spunto) dalla cara Federica .
Beh come tutti sapete la mio grosso problemino di non riuscire mai a portare a termine le ricette da cui prendo spunto, quindi inizio, beh tolgo questo ingrediente, metto questo, poi aggiungo quest'altro e alla fine non so mai se il gioco viene...
Ed ho fatto uguale per questo bel pane alla Philadelphia, ho passato l'intera notte a pensare se lievitava o no, questi sono i problemucci del mestiere e dell'inventiva..



Pane alla Philadelphia


PANE AL PHILADELPHIA


Ingredienti


1 kg di Farina O
250 g di Philadelphia
50 g di Burro
50 g di Pasta Madre

1 cucchiaino di malto
Acqua e sale q.b.



Disponete a fontana la farina sulla spianatoia, ed unitevi il burro, la philadelphia ed infine la Pm precedentemente sciolta assieme al malto ed un bicchiere d'acqua calda.
Impastate il tutti gli ingredienti fino ad ottenere un bel composto omogeneo e liscio al tatto (premetto io con l'acqua oramai vado ad occhio, l'impasto non dovrà risultare molliccio).
Unitevi infine il sale (poichè quest'ultimo se va a contatto con la Pasta madre si rischia che il pane non lieviti più) ed impastate per bene l'impasto.
Riponete la "palla" in un recipiente copritelo e lasciatelo lievitare per almeno 14 ore in luogo protetto da correnti e sbalzi di temperatura (io utilizzo sempre il forno).
Passate le 14 ore riprendete l'impasto, e iniziate a dargli le pieghe del 1° e 2° tipo .
Lasciate riposare un'altra oretta posizionandolo sulla placca con forno spento.
Senza rimuoverle dalla placca portate la temperatura del forno a 200, cuocete per 25 minuti dal raggiungimento della temperatura, dopodichè abbassate la temperatura.
A cottura avvenuta disponete le pagnottele sulla griglia coperto da un canovaccio.

Pane alla Philadelphia
Mi auguro che vi piaccia a casa mia é andato a ruba...

34 commenti:

emilia ha detto...

Urca il pane al philadelphia mi mancava. Immagino la morbidezza. Brava, me gusta ;-)

Morena ha detto...

AARGH..ma l'hai fatto con Lievito Madre..!!!Che dire..Splendido..immagino sia andato a ruba!!..Bravissima!!!

meggY ha detto...

Amore questo pane è buonissimissimo!Pensalo ripieno di salomone, philadelphia e aneto..aiutoooooo!Mille baci

rossella ha detto...

Davvero superlativo questo pane ha una crosticina davvero bella e chissa' che interno morbido!!! Bravissima!!

Federica ha detto...

mai fatto il pane al Philadelphia ma ha un aspetto a dir poco favoloso. Mi verrebbe voglia di staccarne un bel pezzettone appena sfornato. baci

Marie ha detto...

Fantastico con il philadelphia! complimenti! baci

Cucina Amore Mio ha detto...

Come ti capisco...
Parteciperò anch'io al Bread Day, naturalmente con un pane superinventato: barbe di finocchio, cipolla bionda e farina di farro... eh?
Ma il farro ha il ghlutine o no?
Appena la faccio, la fotografo e la metto nel mio sito (www.cucinaamoremio.com).
Naturalmente la inserisco solo se il risultato vale!
Daniela

Ciboulette ha detto...

Mi piace molto l'idea di metterci il philadelphia (a me non piace, ma mi sa che ne ho in frigo un paio di quadratini da consumare) e la crosta di quel pane e' favolosa. Grazie per avermi ricordato il WBD!

Vanessa ha detto...

Che buonooooooo!...complimenti!

Claud ha detto...

Ma allora sei ancora capacina, eh?!
;)

marifra79 ha detto...

Fare il pane è il mio sogno! Anch'io ho letto del World Bread Day 2010 e la tentazione di partecipare è forte!
Il tuo è assolutamente favoloso!!!!!!!!
Un abbraccio

Alice4161 ha detto...

E' assolutamente favoloso.

ciao

Francesca ha detto...

Mamma mia che tentazione il pane al philadelphia!!!!

Bacioni

Ale ha detto...

immagino l bontà !

Simo ha detto...

Da provare assolutamente!!! Io l'ho fatto una volta con la ricotta ed era favoloso...me lo segno!

C&G : ha detto...

Niente male, niente male!! Che goloso il pane al philadelphia, mi da proprio voglia ;-D A presto, Giorgia

Ambra ha detto...

Ciao cara, mi ha fatto piacerissimo la tua visita!!Direi che il pane è andato benone, la lievitazione è ottima...brava!!!Baciotto

Giò ha detto...

già mi avevi incuriosito sabato, vederlo mi ha decisamente conquistato! proverò pure io con il lievito di birra, secondo te 4-5 gr di quello fresco basteranno?
un bacino chef!

Patricia ha detto...

Sembra straordinariamente croccante, e con il Philadelphia sarà straordinariamente morbido dentro!
Ti auguro un buon we, besote:)
pat

Anonimo ha detto...

Il tuo pane sembra fantastico. I love it! Grazie per la partecipazione e felice World Bread Day.

zorra ha detto...

Il tuo pane sembra fantastico. I love it! Grazie per la partecipazione e felice World Bread Day.

Aiuolik ha detto...

Si sente odore di pane oggi in giro per il bog, bellissimo! Il tuo è proprio invitante :-)

Fimère ha detto...

il est beau ton pain et très réussi
j'adore
bravo pour cette belle réalisation
bonne journée

marcella ha detto...

Ohi ohi, a momenti mi perdo questo pane particolarissimo!
Brava ragazza!
No, dico, pure con pochissima pasta madre... sei bravissima, oltre che essere una bella persona!
Grazie mille per il pensiero. sei stata di una gentilezza unica!
Spero di incontrarti presto!

Anonimo ha detto...

Buongiorno,

il mio nome è Benedetta e faccio parte dello staff del sito di Smilla ( http://smillamagazine.com/ricette/ ), un aggregatore che offre una rassegna stampa quotidiana degli articoli pubblicati su siti di informazione e blog inerenti il mondo della cucina e del web in generale.

Mi permetto di contattarti dopo aver scoperto il tuo blog , che contiene articoli che rispondono perfettamente ai nostri criteri di pubblicazione e che quindi potrebbero essere inseriti nel nostro sito.

Il funzionamento di Smilla è molto semplice: una volta che un blog si iscrive sul nostro sito estrapoliamo per ogni articolo pubblicato un brevissimo snippet o breve riassunto che dir si voglia, del testo, pubblicando così una notizia incompleta che può essere letta nella sua versione integrale, seguendo il link apposto alla fine.

Ti ricordo che gli aggregatori di notizie sono un prezioso strumento per accrescere la popolarità di ciascun blog citato poichè includono sempre un link diretto al post originale generando visibilità, popolarità e traffico. Ogni articolo aggregato su Smilla appartiene al legittimo autore e ne viene comunque indicato il link per risalire al post originale. In nessun caso SMILLA pretende di rubare contenuti altrui, ma spera di offrire un servizio d'informazione organizzata e sistematica per velocizzare la diffusione e la propagazione dei contenuti stessi.

Sperando che il progetto di Smilla possa interessarti, rimango a disposizione per qualsiasi dubbio o richiesta di informazione.

Per l'iscrizione su Smilla è sufficiente compilare il modulo raggiungibile all'url: http://smillamagazine.com/ricette/aggiungi_sito.aspx

Cordialmente

Benedetta S.

P.S: scusa per aver utilizzato il form dei commenti ma non ho trovato una sezione contatti

paola ha detto...

...ma che meraviglia di pagnottina!!! è davvero bellissima!!...sono tornata ma ho sempre poco tempo accidenti!! :0(

Claudia ha detto...

ora faccio la pasta madre!
...





e poi il tuo panuzzo adoro il philadelphia...ma dopo che ho scoperto philadelphia duo non penso che potrei tradirlo...
*
cla

mary ha detto...

Ciao!!!! sono Mary, che bello è stato il corso di Paoletta e Adriano!!! e soprattutto sono contenta di aver conosciuto tante persone nuove ed interessanti!!!
Ma tu che sei più brava di me....perchè non pubblichi un post a ricordo di questa bellissima iniziativa...io non ho fatto neppure le foto...
Ciao e a presto!!

Milena ha detto...

Mi piace moltissimo e ne immagino la leggerezza ...

Marcela ha detto...

Piacerà, piacerà, lo so di sicuro! Magari al posto del Philadelphia userò del Quark (anche io avrei quel problemino di cambiare le ricette :D ).
Allora il tuo lievito madre è risuscitato? Meno male!
Un bacione,

Marcela

Luciana ha detto...

Buonissima l'idea del philadelphia!!! chissà che bontà!!! baci :)

fiOrdivanilla ha detto...

oggi o domani tiro fuori la pasta madre per rinfrescarla proprio per provare questo meraviglioso pane! credimi, non vedo l'ora. Appen a l'ho visto mi ha colpito. Vuoi il colore, vuoi quella superficie apparentemente croccantina.. e chissà che morbidezza dentro. E' così? Dentro è morbido? Bravissima per aver partecipato, dev'essere un pane che merita questo.

carlotta ha detto...

che ricettina sfiziosa! buonabuonabuona! un bacio

vincent ha detto...

Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
farsi conoscere.

Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
nella barra in alto.

Ti inviamo i nostri migliori saluti

Vincent
Petitchef.com