venerdì 9 dicembre 2011

Tagliatelle Benedetto Cavalieri al salmone e caviale al profumo di pesto

Una giornata iniziata all'insegna del lavoro frenetico e del litigio facile, sarà che gli animi ultimamente sono caldi  molto CALIENTI o semplicemente stiamo tutti entrando nell'ottica delle vacanze natalizie e il pensiero che arrivino ci fa strippare di brutto.
E' interessante provare e sperimentare ingredienti diversi, si ha la possibilità di fare scelte e capire la qualità dei prodotti.
Le tagliatelle del pastificio Benedetto Cavalieri é molto interessante, il prodotto al tatto é ruvido da far sembrare che la pasta cotta assorbi per bene tutti i codimenti, colore che richiama la spiga di grano scaldata e portata a maturazione dal sole caldo.
Una cosa interessante é la spiegazione che vi é dietro alla confezione dove riporta una frase la frase che codesta pasta ha bisogno di attenzione.
La ricetta che ho ideato é  interessante e sinceramente non ho voglia di dilungarmi per paura di togliere il gusto unico e coinvolgente d'essa.

Con questa pasta partcipo al contest di Atmosfera Italiana  di Pasta

P1020711 

TAGLIATELLE AL SALMONE E CAVIALE AL PROFUMO DI PESTO

500 g di tagliatelle di Benedetto Cavalieri
300g di salmone affumicato
50 g di pesto genovese
1 vasetto di caviale o uova di lompo
1 scalogno
2 cipollotti bianchi
1 cucchiaino dado vegetale
1 filo d'olio d'oliva
mezzo bicchiere di vino bianco
sale e pepe q.b.

Tagliatelle al salmone e caviale al profumo di pesto 

Mondate e tagliate lo scalogno e i cipollotti (anche la parte verde superiore che da sapore al soffritto), in una padella con un filo d'olio fate rosolare i due ingredienti.
Quando il soffritto sarà ben appassito unite il salmone tagliato a listarelle, sfumate con il vino bianco e lascate evaporare, salate e pepate e nel caso unite un po' di dado vegetale, stemperate con l'acqua di cottura della pasta il pesto, mi raccomando non deve prevalere il colore verde ma avere solo la profumazione.
Cuocete le tagliatelle, scolatele ed unitele al sugo, versate il vasetto di cavalia. Mantecate la pasta e servite la pasta ancora calda.
Tagliatelle al salmone e caviale al profumo di pesto
Buon appetito

9 commenti:

Simo ha detto...

...piatto ricco ....mi ci ficco tesoro!
Slurppppppppp

Greta ha detto...

La pasta al salmone ha un forte ascendente su di me...questa versione col cipollotto mi piace moltissimo! Buona serata ciao

Gio ha detto...

ti dirò dalla foto la qualità della pasta sembra davvero ottima! è da provare sicuramente
il tuo piatto di pasta beh è magnifico! perfetto per la cena della vigilia :P

Crafty Sue ha detto...

Sicuramente indicata per le feste... da provare!
Sue.

monica ha detto...

wow, vale!!!
come stai? sei presa?

Ale ha detto...

un bellissimo insieme di colori e sapori

Enza Carpentieri ha detto...

bellissima questa pasta!
te la copio di sicuro perchè volevo un primo di pesce insolito per la prossima settimana! :-)

Anonimo ha detto...

io te l'ho detto vero che la pasta cavalieri la a do ro!!



www.radicchiodiparigi.wordpress.com

Atmosfera Italiana ha detto...

ciao Valentina, sono Carla,mi par ci si conosce ... nel caso nn fosse piacere..... e grazie di giocare con noi .
Bella la presentazione, ed interessante la ricetta , devo dire che mi gusta molto ... brava brava davvero :-)))
Carla