mercoledì 4 gennaio 2012

Spaghetti pastificio dei Campi ai calamari, olive e profumo di limone

Dopo la tempesta esce sempre il sole oppure un'altra che adoro la quiete dopo la tempesta.
Sarà vero?
Sinceramente non so e non m'interessa, ma a pensare bene sia in primavera che d'estate dopo una grande tempesta arriva a donare calore e luce il nostro caro amico.
Non voglio pensare assolutamente per un momento a quello che é successo ieri e sinceramente ogni tanto serve una pausa da tutto quello che é la vita quotidiana e quella oline, perchè se no si rischia di cadere.
Quindi a testa altissima proseguo il mio cammino, quando arrivò il pacco di questo ingrediente speciale, per l'esattezza é rimasto intatto per almeno 1 mesetto, nella mia testa vi era il cruccio di trovare una ricetta idonea, non scontata e nemmeno senza senso.
Il pacagin del Pastificio dei Campi é davvero spettacolare é un po' come avere tra le mani un bel gioiello e ognuno di queste scatole racconta la vera storia di questo prodotto e delle persone che fanno si che esista.
La Pasta Gragnano di questo famoso pastificio é ruvida al tatto, la resa é ottima nel momento dell'incontro tra pasta e sugo, l'assorbe tutto e fa si che diventi tutt'uno con essa.

Ho unito un po' di ingredienti e ho fatto si che si creasse la favola perfetta per questo ingrediente speciale.


Spaghetti Pastificio del Campi


spaghetti pastificio dei campi


SPAGHETTI AI CALAMARI, OLIVE E PROFUMO DI LIMONE

Ingredienti

100 g di spaghetti Pastificio dei Campi
50 g di calamari (già puliti)
20 olive del garda
mezzo cucchiaino di concentrato di pomodoro
mezzo bicchiere d'acqua
2 cucchiai di olio al limone
1 scalogno
sale e pepe q.b.

 Premessa la perdita di tempo maggiore é pulire i calamari e se questo non vi piace o non vi va affidatevi al vostro pescivendolo di fiducia.

Afferrate con una mano la testa del calamaro e con l'altra il corpo, tirate in senso opposto staccandoli, infilate due dita nel corpo del calamaro ed evisceratelo per bene; privatelo del calamo ed infile togliete la pelle. Eliminate gli occhi e il becco che slo troverete in mezzo ai tentacoli, dividerte i tentacoli in due parti e tagliate il corpo a listarelle. Mondate e tritate finemente lo scalogno e riponetelo in una casseruola riponete un cucchiaio d'olio al limone. Lasciate rosolore e non appena sarà appassito unite i calamari, le olive ed il concentrato, l'acqua, mescolate per bene e lasciate cuocere per almeno 15 minuti.
Cuocete gli spaghetti in acqua salata, scolate al dente ed unitele al sugo con un po' d'acqua di cottura. Mantecate il tutto, aggiustate di sapidità con sale e pepe, servite la pasta versando un bel cucchiaio di olio al limone.

Spaghetti pastificio dei campi

Buon apettito


3 commenti:

Simo ha detto...

...semplicemente sqisito....
non ci sono altre parole!

meggY ha detto...

Ciao friend!ieri mi sono persa il fattaccio .. che gente, non ho parole!Parliamo di temi decisamente più ghiotti ed interessanti .. questi spaghetti sono una sublime visione dato che ho deciso di bandire la pasta per un po' mi fanno una gola che non ti dico, chissà che profumino!Un bacione tvb

Morena ha detto...

Hai proprio ragione..dopo la tempesata esce il sereno..e fai bene ad andare avanti!!
Anche per me è stat una giornata sul piede di guerra e mi sa che continuerà pure oggi..ma anch'io nonmi fermo..mai dare soddisfazione a certa gente!
Per la pasta.....Io adoro la pasta e quella di Gragnano è superba!!

Un abbraccio!