martedì 2 settembre 2014

Cappelletti ripieni di cotechino e patate conditi fonduta al parmigiano reggiano

Come vi avevo già accennato in questo post, ISIT mi ha inviato due tipi di salumi, il secondo é il cotechino di Modena IGP, un vero onore per un emiliana, portare a tavola un salume della propria terra natia. Il cotechino é prodotto con lo stesso impasto utilizzato per lo zampone, ma  l'uno si distingue dall'altro dal diverso un involucro. Il consumo del cotechino è tipico dei mesi invernali, in particolare nel periodo delle festività natalizie, ma si sta affermando un'estensione della sua presenza in tavola, anche in occasioni diverse. Da un punto di vista nutrizionale il cotechino garantisce un buon apporto di proteine pregiate e i grassi presenti hanno una composizione in linea con i suggerimenti della moderna scienza nutrizionale.




 
CAPPELLETTI  RIPIENI DI COTECHINO  E PATATE  CONDITI CON FONDUTA DI PARMIGIANO REGGIANO
 
Ingredienti

400 g di patate
400 g farina di semola di grano duro
400 g farina di grano tenero 00
200 g di panna liquida da cucina
100 g di parmigiano reggiano grattato 
9 uova
sale q.b.

Disponete a fontana le farine, unite le uova, il sale ed iniziare ad impastare, lavorandolo bene.  Lasciatela riposare in un panno oppure nella pellicola in frigo. 
Fate bollire le patate e passatele ancora calde, nel passaverdura oppure schiacciatele  con lo schiacciapatate. Raccoglietele in una ciotola e lasciatele intiepidire 
Cuocete il cotechino trascorso il tempo necessario lasciatelo leggermente raffreddare e spellatelo. Gettatelo nel bicchiere del frullatore e sminuzzatelo per bene ed infine amalgamatelo per bene assieme alle patate.
Tirare la sfoglia sottile e tagliare dei quadrati di 5 cm di lato ed inserite una quantità di ripieno  che non esca al momento della piegatura. Ripiegate la pasta in modo che risulti un triangolo, premete sui bordi e ripiegate attorno ad un dito. Portate a bollore l'acqua salata e tuffateci i cappelletti,.
Nel frattempo riponete un pentolino sul fornello  e versate  la panna ed il parmigiano reggiano e lasciate sciogliere, fino ad ottenere una crema fluida ed omogenea. 
Scolate i cappelletti e conditeli con la fonduta di parmigiano reggiano.




1 commento:

Amiamo ancheunpocosì ha detto...

che bontà questi cappelletti!!!