domenica 24 agosto 2014

ISIT sapete che cos'è?

ISIT, chi di voi conosce questa sigletta???

Istituto Salumi Italiani Tutelati, il cui lavoro consiste nel coordinare i Consorzi di tutela delle DOP e IGP dei salumi; per fortuna di noi italiani sono tanti e possiamo vantare un bel primo podio a livello europeo.
É partito un progetto non solo alla valorizzazione dei prodotti, ma anche all´informazione dei consumatori e tra 40 blogger, sono stata scelta anch'io.
Ci é stato chiesto di testare due prodotti e di contribuire con un pizzico di creativitá proponendo due ricette, valorizzando e esaltando i salumi.
 
Alla scoperta dei salumi italiani con ISIT, prima tappa la Pancetta di Calabria DOPI 37 salumi italiani DOP e IGP possono vantare un grande  miglioramento nei valori nutrizionali con meno grassi, più proteine e micronutrienti.

L'Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione, ovvero CRA (Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura) e la Stazione Sperimentale per l’Industria delle Conserve Alimentari.
E cosa racconta questo studio?
Ci spiega che negli ultimi 20 anni il contenuto lipidico totale nei salumi é diminuito (in alcuni casi fino al 50%) presentando una riduzione nelle componenti dei grassi saturi e del sale.
Per farla meno complessa possiamo sintetizzare cosí: grazie a un grande lavoro di ricerca sulle tecniche di allevamento e produzione possiamo mangiare con piú serrenitá i salumi. Beh certo quelli certificati DOP/IGP, degli altri non sappiamo nulla. Alcuni ricercatori universitari amante dei salumi che hanno passato gli ultimi 20 anni a studiare come potersi concedere 2 volte alla settimana qualche insaccato e per almeno 50 g a porzione.

 

Nessun commento: